Shampoo solidi: quanto è buona la cura dei capelli sostenibile?

Shampoo per capelli solido: l’alternativa sostenibile

Che sia per il bene dell’ambiente o per alleviare i capelli, gli shampoo per capelli solidi non sono solo in aumento oggi. In termini di ingredienti, uno shampoo solido è molto simile allo shampoo liquido convenzionale. Solo l’acqua è stata rimossa dal prodotto durante la produzione. Gli ingredienti di base sono solitamente un tensioattivo naturale (es. a base di cocco o zucchero), oli e grassi nutrienti, fragranze e coloranti.

Attenzione: Esistono anche shampoo solidi a base chimica che possono danneggiare il cuoio capelluto nel tempo, quindi presta sempre attenzione agli ingredienti!

Interessante anche: L’importanza degli ingredienti in uno shampoo >>

Ingredienti: cosa appartiene allo shampoo solido e cosa no?

Gli shampoo per capelli solidi spesso si lavano con tensioattivi schiumogeni naturali o sintetici e di solito hanno un valore di pH leggermente acido. Sono quindi adatti per la pelle, poiché c’è a Prevale il valore del pH di 5,5. saponi per capelli sono invece costituiti da oli o grassi che vengono bolliti con liscivia. Spesso hanno un valore di pH alcalino.

Cosa appartiene/può andare nello shampoo solido?

  • Tensioattivi di cocco o zucchero (Sodium Cocoyl Glutamate o Coco Glucoside)
  • Oli come l’avocado, l’olio di mandorle o l’olio di jojoba
  • burro di karitè o di cacao
  • Additivi fruttati come limone, arancia o pompelmo
  • Integratori a base di erbe come ortica, legno di cedro, menta piperita

Cosa non appartiene allo shampoo solido?

  • Sodio lauril solfato
  • siliconi
  • polimeri sintetici
  • parabeni
  • conservanti
  • Derivati ​​PEG/PEG
  • Profumo Lilial
  • profumi artificiali come il muschio

Come usare lo shampoo solido

Insapona lo shampoo solido tra le mani bagnate o strofinalo direttamente sui capelli bagnati più volte. La schiuma risultante può ora essere massaggiata sul cuoio capelluto e sui capelli proprio come con lo shampoo liquido per capelli. Risciacquare abbondantemente dopo!

Dopo l’uso, mantenere lo shampoo solido asciutto e, se possibile, anche fuori dalla doccia in modo che non si liquefa. Puoi anche riporlo in una luffa o appeso in un piccolo sacchetto di sisal.

Pro e contro degli shampoo solidi

vantaggi

  • Lo shampoo solido è il compagno di viaggio ideale: dopotutto, non devi più preoccuparti delle restrizioni sui liquidi
  • Meno rifiuti di imballaggio e meno plastica
  • Facile da usare
  • Lunga durata perché è necessario meno shampoo durante il lavaggio
  • Anche i prodotti senza sigillo di cosmetici naturali non contengono materiali e sostanze discutibili
  • adatto anche per cute secca e sensibile
  • Gli shampoo solidi schiumeggiano come gli shampoo liquidi

svantaggio

  • Ingredienti meno naturali di quanto potresti pensare
  • I prodotti a base chimica possono danneggiare il cuoio capelluto

Interessante anche: crea il tuo shampoo biologico >>

Shampoo solido: questi sono i nostri preferiti

1. Shampoo solido Foamie: lo shampoo solido 100% vegano, privo di plastica e silicone per capelli secchi fornisce molta idratazione e un cuoio capelluto sano. Circa 5 euro.

2. Greendor Shampoo Bar: uno shampoo solido e rispettoso dell’ambiente per il lavaggio quotidiano dei capelli. Lo shampoo si prende cura di ingredienti naturali come burro di karité biologico, olio di cocco biologico, olio di semi di broccoli biologico, burro di cacao biologico e aloe vera. Circa 9 euro.

3. Shampoo solido di Klar: privo di plastica ed ecologico dal prodotto alla confezione. È particolarmente resistente e privo di qualsiasi componente animale. Circa 12 euro.

Leave a Reply

Your email address will not be published.