Questo è il danno fisico

Cos’è l’anoressia?

L’anoressia nervosa (anoressia nervosa) è un disturbo alimentare in cui le persone colpite vogliono raggiungere o mantenere il peso corporeo più basso possibile. L’esordio dell’anoressia di solito inizia nella prima adolescenza o nella pubertà. I bambini o gli adolescenti colpiti sono insoddisfatti del loro peso o della loro figura e quindi vogliono perdere peso. Insieme a questo, fattori psicologici e sociali sono coinvolti nello sviluppo della malattia.

Secondo il Centro federale per l’educazione sanitaria (BZgA), intorno Dal 3 al 5% di tutti gli adulti ha un disturbo alimentare – Questo include l’anoressia, ma anche altre malattie come il binge eating.
Circa un quinto dei bambini e degli adolescenti mostra segni di disturbi alimentari di età compresa tra gli undici e i 17 anni. Le ragazze e le donne sono colpite più spesso dei ragazzi e degli uomini.

Danno fisico dell’anoressia

Più a lungo persiste l’anoressia, più gravi sono le conseguenze fisiche e psicologiche. Una carenza a lungo termine ha un effetto negativo sull’intero organismo.

  • Metabolismo: A causa della mancanza di cibo, c’è una mancanza di energia, che assicura che il corpo passi a “fiamma bassa”. In questo modo la temperatura corporea si abbassa, la pressione sanguigna scende e il cuore batte più lentamente. Molte anoressiche colpite si congelano rapidamente e di solito hanno mani e piedi freddi.
  • Sistema immune: A causa della mancanza di approvvigionamento, anche il sistema immunitario soffre. Il corpo è più suscettibile alle infezioni e alle malattie.
  • Cervello: La malnutrizione provoca una perdita di tessuto cerebrale, che influisce sulle prestazioni e provoca mal di testa e difficoltà di concentrazione. Fortunatamente, anche la sostanza cerebrale aumenta di nuovo con l’aumento di peso.
  • Colon: Le persone con disturbi alimentari hanno maggiori probabilità di soffrire di stitichezza perché la ridotta assunzione di cibo rallenta e ritarda la digestione.
  • Pelle e capelli: A causa della mancanza di nutrienti, la pelle diventa più secca, le unghie diventano più fragili e i capelli si assottigliano o possono addirittura cadere.
  • Ossa, muscoli e denti: Il corpo scompone la massa muscolare quando riceve meno energia. Il metabolismo osseo è disturbato in relazione alla mancanza di calcio, fosfato e vitamina D. Di conseguenza, le ossa diventano più fragili (osteoporosi). Le persone affette che soffrono di bulimia e vomitano hanno spesso enormi problemi dentali. La carie o addirittura la perdita dei denti possono essere una minaccia a causa del contenuto acido dello stomaco che sale.
  • Disturbo dell’equilibrio salino: La fame estrema o il vomito sconvolgono l’equilibrio salino e mancano elettroliti vitali come il potassio. Questo può portare ad aritmia cardiaca.

Anoressia: Anche la psiche soffre

L’anoressia di solito deriva da problemi psicologici, che fanno quindi parte del quadro clinico. Le persone con disturbi alimentari quindi spesso soffrono di depressione, compulsioni, paure o disturbi della personalità.
Per cercare aiuto, le persone colpite possono saperne di più sulle opzioni di consulenza e terapia sul sito web del Centro federale per l’educazione sanitaria.

Video: Anoressia – 5 fatti sul disturbo alimentare incompreso

Leave a Reply

Your email address will not be published.