Queste regole Corona si applicano in autunno

Dopo che il Ministero della Salute già il necessità di ulteriori misure di protezione avevano sottolineato “per proteggere il sistema sanitario da un carico eccessivo” e gruppi di persone non vaccinate da una possibile “malattia consequenziale”, i governi federale e statale hanno ora reagito e adottato nuove misure e regole, come notizie del giorno segnalato. Questo per scongiurare un altro lockdown.

L’aumento dei tassi di vaccinazione ha la massima priorità

Finora, circa il 60% dei tedeschi è stato vaccinato almeno una volta e oltre il 50% ha una protezione vaccinale completa. L’obiettivo primario è quindi quello di conquistare ancora più persone per la vaccinazione corona – comprese quelle che non sono state raggiunte dalla precedente offerta o che hanno volontariamente deciso di non vaccinarsi anticipatamente. La prossima misura potrebbe anche contribuire ad aumentare il tasso di vaccinazione.

Niente più test corona gratuiti

I test cittadini gratuiti diventeranno presto un ricordo del passato. Quindi dall’11 ottobre Le persone non vaccinate devono pagare da sole i loro test corona. Tuttavia, si applicano eccezioni alle persone che non possono essere vaccinate per motivi medici e ai gruppi di popolazione per i quali la Commissione permanente per le vaccinazioni non ha emesso una raccomandazione generale di vaccinazione. Ciò include donne incinte, bambini e giovani. La decisione è giustificata dal fatto che a tutti i cittadini possono essere offerte le vaccinazioni entro ottobre.

Il Ministero federale della salute chiede inoltre agli stati federali di stabilire concetti di prova per asili nido e scuole in autunno e in inverno.

La “regola 3G” indoor

Alcune azioni, così come la partecipazione a eventi indoor, diventano le ultime dal 23 agosto essere possibile solo per vaccinati, guariti o testati (3G). Ciò comprende:

  • Visite a ospedali e case di cura
  • ristorazione al coperto
  • pernottamenti in hotel
  • servizi fisici
  • Sport al chiuso
  • eventi al chiuso
  • Grandi eventi indoor e outdoor

I test rapidi dell’antigene negativo non devono essere più vecchi di 24 ore – i test PCR non devono essere più vecchi di 48 ore.

Video: Critiche alle nuove risoluzioni Corona – Söder e Lindner non entusiasti

Leave a Reply

Your email address will not be published.