Prodotti per la pulizia: cosa li rende sostenibili?

Lavare, risciacquare, strofinare: le nostre case vengono pulite ogni giorno. Secondo le stime, in Germania vengono acquistate ogni anno oltre 200.000 tonnellate di detersivi per la casa e oltre 250.000 tonnellate di detersivo per piatti. Negli ultimi anni, sempre più persone hanno pulito con prodotti per la pulizia sostenibili. Ma perché è così e cosa rende effettivamente gli addetti alle pulizie sostenibili?

Perché pulire in modo sostenibile?

Molti detergenti contengono ingredienti chimici come fragranze, conservanti o cosiddetti tensioattivi, che secondo l’Agenzia federale dell’ambiente sono dannosi. La cosa negativa: dopo la pulizia, entrano direttamente nella falda freatica attraverso lo scarico e quindi inquinano la nostra acqua potabile.

Inoltre, i detergenti chimici possono avere un effetto negativo sulla nostra salute. Ad esempio, i tensioattivi contenuti, che dovrebbero aumentare l’effetto pulente degli agenti, irritare le mucose e si sospetta che possano provocare allergie ed eruzioni cutanee. Uno studio norvegese a lungo termine ha rilevato che sia la pulizia professionale che quella privata possono influire negativamente sulla funzione polmonare. L’Agenzia federale dell’ambiente raccomanda pertanto di evitare, se possibile, l’uso di detergenti speciali. La raccomandazione è: “Puoi pulire l’intera casa con un detergente multiuso, un detersivo per piatti, un detersivo abrasivo e un detergente acido a base di acido citrico”.

Interessante anche: quanto sono dannosi i detergenti per i polmoni e la pelle? >>

Prodotti per la pulizia: cosa li rende sostenibili?

I detergenti sostenibili sono caratterizzati dal fatto che contengono solo sostanze ecocompatibili e che le risorse ambientali vengono risparmiate durante la loro produzione. Anche la confezione gioca un ruolo. La maggior parte dei prodotti per la pulizia viene venduta in bottiglie di plastica: i rifiuti di imballaggio vengono risparmiati con prodotti per la pulizia più sostenibili, ad esempio grazie alle ricariche. È possibile riconoscere i detergenti sostenibili principalmente dalle guarnizioni corrispondenti. Questi includono il Angeli Bluche individua prodotti particolarmente rispettosi dell’ambiente che Ecocert e Standard del prodotto per la cura della natura (NCP), etichette ambientali per detersivi e detergenti e il Ecolabel europeo, che identifica i prodotti rispettosi dell’ambiente. Ma puoi anche trovare gli ingredienti sulla confezione: presta particolare attenzione alle informazioni sui possibili rischi per la salute e sulle etichette delle sostanze pericolose sul rispettivo prodotto.

Per il bene della tua salute, dovresti anche evitare le sostanze che possono danneggiarla. Gli agenti molto acidi o alcalini dovrebbero essere evitati in quanto possono causare irritazioni alla pelle. Lo stesso vale per i detergenti con solventi, poiché peggiorano l’aria nella stanza. Per precauzione, dovrebbero essere evitati anche ingredienti allergenici come fragranze e conservanti: possono causare allergie. Nella produzione del set di detersivi per la casa a marchio Moanah, non vengono utilizzati prodotti chimici aggressivi e viene dato valore al risparmio di plastica. Disponibile qui per 39 euro >> Il marchio KLAENY offre anche prodotti per la pulizia ecologici. Il set iniziale può essere acquistato qui per EUR 29,90 >>

Fonte: Umweltbundesamt.de, aok.de

Video: essenza di aceto, sapone biliare e bicarbonato di sodio: detergenti ecologici

Leave a Reply

Your email address will not be published.