Lo spumante senza alcool più costoso è “insufficiente”

Lo spumante senza alcool più costoso è “insufficiente”

Cosa è stato testato?

In totale, la rivista dei consumatori ha testato 20 spumanti analcolici per il numero di gennaio 2023. Di questi, 16 prodotti sono a base di vino dealcolizzato, quattro dei vini spumanti analcolici sono realizzati con succo d’uva o estratto di semi d’uva e aggiunta di acido carbonico.

I risultati usciranno giusto in tempo per il prossimo turno dell’anno. Con scoperte sorprendenti.

Öko-Test 2023: i due marchi di spumanti analcolici più costosi falliscono

Prima la buona notizia: più della metà degli spumanti analcolici può superare l’Öko-Test. Tuttavia, i due marchi più costosi testati sono tutt’altro che buoni.

Il verdetto “inadeguato” concesso Cuvée blanc No.1 frizzante analcolico dalla colonna zero. Il laboratorio commissionato è stato in grado di rilevare tracce di due pesticidi discutibili. Inoltre, lo zucchero domestico aggiunto (saccarosio) ha avuto un effetto negativo sulla valutazione complessiva. In termini di gusto, lo spumante analcolico non può che ottenere una valutazione “soddisfacente”, mentre la rivista dei consumatori gli attribuisce una valutazione “scarsa”.

Il perdente del test ha ricevuto il voto 6

Taglio ancora peggiore Zéra Profil Chardonnay Effervescente analcolico via. Il perdente del test contiene aromi artificiali ed estratto di lievito. Agli esperti sensoriali addestrati non piacevano affatto questi additivi.

Inoltre, gli esperti criticano l’inganno del consumatore, perché il succo d’uva, che in realtà costa poco, viene offerto in una bottiglia che sembra costosa. La presentazione è simile a quella di un buon spumante – e dovrebbe giustificare il prezzo elevato di 7,29 euro. La rivista dei consumatori ha una visione critica di questo: “Non è chiaro che questo sia in realtà un semplice succo d’uva. A nostro avviso, questo è un inganno del consumatore”, afferma Kerstin Scheidecker, caporedattore di ÖKO-TEST.

Conclusione: la qualità non deve essere costosa

“Il prezzo ovviamente non è una caratteristica di qualità per lo spumante analcolico: due dei prodotti “molto buoni” sono disponibili per circa 2 euro e i due prodotti più costosi falliscono”, continua Kerstin Scheidecker.

Secco fino a gennaio

Lo spumante analcolico è perfetto per il cosiddetto “gennaio secco”. La campagna sulla salute mira a incoraggiare le persone ad astenersi dall’alcol per tutto il mese di gennaio. Particolarmente utile all’inizio dell’anno. Perché: per molti, la motivazione per una vita più sana è ora al massimo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *