La pianta allevia questi sintomi

La pianta allevia questi sintomi

Applicazioni dell’Agnocasto

I frutti maturi di agnocasto contengono olio essenziale, glicosidi iridoidi (agnusid, aucubina), trigliceridi e diterpeni biciclici. Gli studi hanno dimostrato che l’estratto del frutto aiuta le donne con sintomi di sindrome premestruale (PMS) e sintomi della menopausa aiuta. Il pepe di Monaco è saldamente affermato in ginecologia grazie al suo effetto di modulazione degli ormoni. Stimola i punti di aggancio del neurotrasmettitore dopamina nella ghiandola pituitaria, che inibisce il rilascio di prolattivo. L’assunzione di agnocasto aumenta anche la sintesi del progesterone, l’ormone del corpo luteo.

La pianta medicinale arriva al seguente quadri clinici per uso:

  • Sindrome premestruale (PMS) con sintomi quali mal di testa, gonfiore, umore depresso, irritabilità
  • Cicli irregolari troppo brevi o troppo lunghi
  • Sensazione di tensione e gonfiore al seno
  • Desiderio di avere figli e disfunzione erettile
  • sintomi della menopausa
  • regolazione dell’equilibrio ormonale
  • Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)

Anche negli uomini, l’Agnocasto può ridurre il livello di prolattina, il che significa che la pianta medicinale può aumentare il desiderio e curare i disturbi dell’erezione e della fertilità.

Dosaggio di agnocasto

Poiché l’Agnocasto è un rimedio a base di erbe, l’intervallo di dosaggio varia ampiamente. Secondo l’ex Ufficio federale della sanità (BGA) e l’odierno Istituto federale per i farmaci e i dispositivi medici (BfArM), il dosaggio a 30-40 mg al giorno. I comuni farmaci da banco contengono questo livello di dosaggio. Se non sei ancora sicuro della corretta applicazione, contatta prima il tuo medico.

In caso di sindrome premestruale e disturbi del ciclo, si consiglia l’assunzione giornaliera per almeno tre mesi al fine di ottenere l’effetto desiderato e alleviare i sintomi. Se soffri di infertilità ormonale e desideri avere un figlio, dovresti prendere il chasteberry solo per rimanere incinta dopo aver consultato il medico.

Effetto dell’Agnocasto

Sindrome premestruale (PMS)

L’Agnocasto agisce sui recettori della dopamina aumentando i livelli di ormone stimolante la tiroide e di prolattina. Questo allevia il disagio fisico e psicologico prima e durante il periodo.

Per l’acne

Un equilibrio ormonale squilibrato nelle donne può favorire l’acne. È proprio qui che entra in gioco l’applicazione dell’Agnocasto, normalizzando l’equilibrio ormonale in modo che le fluttuazioni naturali degli ormoni si uniformino. Questo previene l’acne, soprattutto prima del ciclo. Le sue proprietà antinfiammatorie hanno anche un effetto positivo su acne e macchie.

menopausa

Alcuni principi attivi di agnocasto possono alleviare i sintomi della menopausa, ad es. B. prevenendo la sudorazione notturna e riducendo le vampate di calore, migliorando la qualità del sonno.

Per uomo

Un livello di prolattina cronicamente elevato negli uomini può portare a disturbi della libido, dell’erezione o della fertilità. Chasteberry può aiutare ad aumentare la potenza.

Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)

La sindrome dell’ovaio policistico è una malattia metabolica associata a un equilibrio ormonale gravemente disturbato. I sintomi della malattia possono essere disturbi mestruali o addirittura infertilità. Gli studi hanno dimostrato che il chasteberry può anche aiutare con la PCOS perché può abbassare i livelli di prolattina.

Pepe di Monaco se vuoi avere figli

Anche le donne che hanno problemi a rimanere incinte a causa di irregolarità mestruali possono trarre vantaggio dall’assunzione di agnocasto. Poiché questo regola il ciclo mestruale, le fluttuazioni ormonali naturali possono stabilizzarsi e aumenta la probabilità di rimanere incinta.

Pepe di Monaco: quando si verifica l’effetto?

Poiché il corpo di ognuno è diverso, l’esatta tempistica dei potenziali effetti dell’ingestione di agnocasto non può essere prevista con precisione. Si consiglia di utilizzarlo in una concentrazione sufficientemente alta per un periodo di almeno tre mesi da assumere fino a quando non si nota un primo effetto sul corpo.

Effetti collaterali dell’Agnocasto

Occasionalmente, l’assunzione di agnocasto può causare effetti collaterali. Questi includono:

  • Disturbi gastrointestinali
  • acne
  • male alla testa
  • vertigini
  • prurito
  • Sintomi allergici come gonfiore del viso, mancanza di respiro e difficoltà a deglutire

Se si verificano sintomi di questo tipo, è necessario consultare un medico e interrompere immediatamente l’assunzione.

Quando non dovresti prendere l’Agnocasto?

Nella maggior parte dei casi, non ci sono effetti collaterali dall’assunzione di agnocasto, ma dovrebbero esserci donne incinte e allattamento al seno Le donne non prendono l’Agnocasto. Allo stesso modo, le persone che assumono farmaci antagonisti della dopamina e agonisti della dopamina dovrebbero fare attenzione in quanto possono aumentare interazioni Puoi venire. Le donne che assumono antiestrogeni o hanno avuto un tumore estrogeno-dipendente, ad es cancro al senodovrebbe anche evitare l’Agnocasto.

Anche le donne che soffrono di malattie particolari come cancro uterino, cancro ovarico o malattie addominali endometriosi dovrebbe astenersi dall’usare il pepe di monaco. Inoltre, la pianta medicinale del genere Vitex è più adatta alle donne che agli uomini.

Dove posso comprare l’Agnocasto?

Il pepe di Monaco è disponibile sotto forma di compresse, gocce e capsule rigide nelle farmacie e nelle farmacie online. Parla con il tuo medico di quale farmaco è meglio per te.

Video: antidolorifici dal giardino: le piante medicinali sono così efficaci contro il dolore

Leave a Reply

Your email address will not be published.