Il frutto medicinale è davvero così salutare

Un sano supporto per il sistema immunitario con i semi di melograno

Il melograno esotico e fruttato è uno dei più antichi frutti medicinali ed è molto popolare per il suo sapore agrodolce. Si possono mangiare solo i piccoli semi di melograno rosso vivo, che devono essere sbucciati dalla polpa del melograno. Spremuti come succo, mescolati nel muesli o trasformati in un condimento per insalata, i piccoli semi possono essere preparati in vari modi. Ma il melograno non convince solo per il suo gusto, ma anche per il suo ingredienti che promuovono la salute come vitamine del gruppo B e acido folico, vitamine C, E e A, potassio, ferro, fosfato e antiossidanti.

Melograno: Effetto dei nutrienti sani nei semi

1. I melograni sono ricchi di antiossidanti

Il colore rosso intenso del frutto indica un’elevata percentuale di pigmenti vegetali secondari, i polifenoli. Come le vitamine, anche i polifenoli sono antiossidanti. Questi proteggono le cellule del nostro corpo dai radicali liberi, cioè dagli influssi ambientali dannosi. Se le nostre cellule sono ben protette, il rischio di sviluppare artrite, malattie cardiovascolari o cancro può essere notevolmente ridotto. Presente in natura antiossidanti Secondo gli studi, frutti come i melograni possono farne uno effetto preventivo avere sullo sviluppo di malattie.

2. Effetto antinfiammatorio del melograno

Anche i numerosi nutrienti sani nel melograno ne hanno uno effetto antinfiammatorio, che forniscono principalmente sollievo da problemi intestinali o dolori articolari. Gli studi hanno dimostrato che l’assunzione di succo di melograno per diversi mesi può ridurre i marcatori di infiammazione di circa un terzo. In uno studio sui topi, è stato osservato che l’infiammazione e l’artrite articolari sono migliorate in modo significativo dopo la regolare somministrazione dell’estratto di melograno.

3. I composti vegetali secondari nel melograno abbassano la pressione alta

Secondo uno studio americano, il consumo regolare ea lungo termine di succo di melograno rafforza la salute del cuore e migliora il flusso sanguigno al muscolo cardiaco. Il restringimento dei depositi vascolari nell’arteria carotide diminuisce e la pressione sanguigna può essere abbassata. Per questo motivo, il rischio di infarto e ictus può essere ridotto.

4. Il melograno rafforza i nervi e i muscoli

Con circa 230 mg di potassio per 100 grammi, il melograno è imbattibile. I nostri muscoli e nervi in ​​particolare hanno bisogno di potassio per far fronte alle esigenze quotidiane. Troppo poco potassio può portare ad aritmie cardiache. Il potassio è necessario anche per regolare l’acidità nel corpo e la digestione.

Buccia sana: come puoi usare anche il melograno

I polifenoli del melograno non si trovano solo nei semi del melograno all’interno del frutto. La buccia è inoltre ricca di sostanze vegetali secondarie e di ingredienti che possono avere un effetto particolarmente benefico per la salute. Quella punicalagina polifenolica circa si trova appena sotto la buccia del melograno. Dopo aver sbucciato la frutta per arrivare ai semi del melograno, non scartare i pezzi della buccia. Invece, versaci sopra dell’acqua calda per fare una sana infusione. Lasciare in infusione l’infuso per alcuni minuti in modo che gli ingredienti sani si dissolvano. Bevi l’infuso dalla ciotola, ad esempio, se hai mal di gola o se hai delle afte in bocca. La punicalagina polifenolica disciolta funziona antibatterico e può aiutare a uccidere i germi.

Preparazione: Tagliate e conservate bene il melograno

Poiché i semi succosi del melograno si trovano all’interno della polpa del melograno, non è così facile estrarli. Per evitare disordine e macchie sui vestiti, ecco alcuni trucchi per sbucciare correttamente il melograno:

  • Tagliare il gambo nella parte superiore del melograno e affettare lungo la buccia delle camere dove si trovano i semi. Ora apri con cura il melograno e rimuovi i semi dalle singole camere.
  • Tagliare in quarti il ​​melograno con cura per evitare di sputare il succo. Una volta tagliata la frutta, mettetela in una ciotola piena d’acqua. Puoi facilmente allentare i semi nell’acqua. La polpa bianca galleggerà verso l’alto, basta scremarla e setacciare i semi.

Al momento dell’acquisto, assicurarsi che il frutto non abbia ammaccature e che la buccia sia soda. La buccia spessa del melograno protegge i piccoli semi di melograno all’interno. Conserva il melograno in frigorifero, dove rimarrà fresco per due o quattro settimane. Dovresti consumare o elaborare i chicchi sbucciati entro due o tre giorni, poiché diventano rapidamente ammuffiti.

Melograno: ricetta per deliziosi biscotti

La dolce acidità del melograno si esprime in questa ricetta per biscotti a base di semi di melograno e glassa di succo e sciroppo di melograno. Ricco di vitamine e anche meravigliosamente aromatico, il frutto si armonizza perfettamente con matcha e anacardi.

Provalo subito: Ricetta per i biscotti matcha con anacardi e glassa a base di succo di melograno con semi di melograno > >

Effetti collaterali dei semi di melograno e del succo di melograno

I semi e il succo di melograno possono avere effetti positivi e protettivi sul fegato. I nutrienti sani e gli ingredienti antiossidanti sembrano supportare la salute delle cellule del fegato. Allo stesso tempo, gli ingredienti utili possono garantire che il fegato scomponga i farmaci nel corpo più lentamente. Quindi, se devi assumere farmaci regolarmente a causa di malattie croniche, dovresti assolutamente parlare con il medico che ti sta curandoprima di consumare il succo di melograno, l’estratto di melograno o i semi del frutto. Se i farmaci vengono scomposti troppo lentamente nel fegato, possono svilupparsi sostanze tossiche che causano danni o riducono l’efficacia dei farmaci.

Quanta melagrana al giorno?

Per quanto sani siano i melograni, non esagerare. Come parte di una dieta equilibrata, puoi tranquillamente mangiare una piccola manciata di semi di melograno ogni giorno. Anche un bicchiere di succo di melograno al giorno può avere molti benefici per la salute. Tuttavia, se bevi troppo succo o mangi troppi semi di melograno, rischi l’acidosi nello stomaco, poiché i semi del frutto contengono abbastanza acido della frutta. Questo può portare a reazioni indesiderate come bruciore di stomaco e alleviare il mal di stomaco.

Leave a Reply

Your email address will not be published.