I migliori rimedi casalinghi per il trattamento

Cos’è l’asma?

L’asma è una malattia infiammatoria cronica delle vie aeree che può restringere le vie aeree e i bronchi, causando tosse e mancanza di respiro. L’asma non può essere curata, ma di solito può essere trattata bene con i farmaci. La malattia può essere suddivisa in allergico e asma intrinseco (non allergico).. Nelle persone affette da asma allergico, il sistema immunitario reagisce in modo particolarmente forte a sostanze innocue come pollini, acari della polvere domestica, peli di animali o spore di muffe. L’asma non allergico si verifica più spesso nelle persone di età compresa tra i trenta ei quaranta.

Quali rimedi casalinghi alleviano i sintomi dell’asma?

Sebbene l’asma non possa essere curato, può essere facilmente controllato con farmaci antinfiammatori e broncodilatatori. Di conseguenza, i sintomi possono essere trattati bene. Con un trattamento ideale, puoi persino raggiungere le massime prestazioni. Ogni asmatico dovrebbe avere uno spray broncodilatatore che agisce rapidamente in caso di emergenza per gravi attacchi di asma.

Oltre al trattamento farmacologico, il seguente aiuto Suggerimenti e rimedi casalinghi nell’asma:

1. Sport di resistenza

Gli asmatici dovrebbero esercitarsi regolarmente e, soprattutto, concentrarsi sull’allenamento di resistenza come il jogging o il ciclismo, che migliora la funzionalità polmonare e lo scambio di gas e rafforza l’intero sistema cardiovascolare. Tuttavia, dovresti evitare il più possibile uno sforzo fisico eccessivo. È meglio discutere la misura in cui puoi allenarti con il tuo medico.

2. Erbe medicinali contro l’asma

Esistono diverse erbe medicinali che aiutano con le malattie respiratorie e quindi contro l’asma. Preparate come impacco per il seno o come tè, le erbe inibiscono principalmente l’infiammazione.

  • timo: Aiuta a rilassare i muscoli bronchiali. La pianta medicinale ha anche un effetto espettorante.
  • edera: L’edera ha un effetto calmante e antispasmodico sulle malattie respiratorie infiammatorie e spasmodiche.
  • muschio islandese: Viene spesso preso per il raffreddore. Anche gli asmatici beneficiano dell’espettorante e del rapido sollievo.
  • Finocchio: Non solo aiuta con i disturbi gastrointestinali, ma lenisce anche le vie respiratorie e favorisce l’espulsione del muco.
  • piantaggine: Rilassa tutto il corpo, libera le vie aeree ei bronchi ed è espettorante.

3. Vacanze al mare o in montagna

L’aria ad alta quota o nelle regioni costiere fa bene ai polmoni perché l’aria è particolarmente pulita. L’aria salata del mare in particolare ha un effetto espettorante e facilita la tosse. Che si tratti della costa tedesca del Mare del Nord o del clima mite del Mediterraneo, entrambi sono benefici e portano sollievo.

4. Inalazione regolare

Le vacanze estive sono ancora lontane? Quindi puoi colmare il divario con l’inalazione regolare. L’inalazione regolare idrata le mucose e scioglie il catarro. L’inalazione diffusa su una casseruola con acqua salata è di scarsa utilità: le vie aeree superiori sono inumidite, ma non quelle inferiori. Con l’aiuto di un inalatore elettronico, i vapori salati raggiungono i polmoni. Le soluzioni saline isotoniche allo 0,9 percento sono l’ideale. Nella migliore delle ipotesi, gli asmatici dovrebbero inalare per alcuni minuti al giorno. Le compagnie di assicurazione sanitaria di solito coprono i costi di acquisto di un inalatore elettrico.

5. Intestino sano

Una flora intestinale intatta è strettamente correlata all’asma: poiché la maggior parte del nostro sistema immunitario si trova nel nostro intestino, è corresponsabile di molte malattie. Gli asmatici di solito hanno una flora intestinale danneggiata (disbatteri), che può essere causata da iperacidità o dall’uso di antibiotici. Uno squilibrio batterico si sviluppa quando i batteri putrefattivi malsani possono proliferare, il che può causare danni al rivestimento intestinale. La mucosa intestinale diventa più permeabile e possono entrare nel flusso sanguigno sostanze che il sistema immunitario riconosce come corpi estranei e combatte. L’intero organismo è quindi più gravato e può portare a una sensibilità immunitaria, che può provocare l’asma.

Quindi che si fa? Quindi mangia il più sano e ricco di fibre possibile. Per una salute intestinale intatta, si consiglia di consumare regolarmente cibi antinfiammatori come erbe aromatiche, aglio o zenzero. Dovresti anche mangiare molta frutta e verdura e cibi con probiotici come yogurt, kefir o crauti. Evita i grassi saturi che si trovano nei fast food come hamburger, patatine fritte o pizza pronta. Fai attenzione anche ai solfiti presenti nel vino, nei succhi di frutta e nella frutta secca.

Alcuni prodotti animali e vegetali noti per l’intolleranza possono anche aggravare i sintomi dell’asma. Questi includono latte vaccino, grano, arachidi o frutti di mare.

6. Vitamina D

La carenza di vitamina D ha anche un effetto negativo sulla funzione polmonare. Se gli asmatici non hanno abbastanza vitamina D, i processi antinfiammatori responsabili del rilascio di sostanze antinfiammatorie possono essere bloccati. Soprattutto in inverno, gli asmatici notano un peggioramento della loro asma. Per prevenire una carenza di vitamina D, dovresti assorbire quanta più luce possibile durante la stagione fredda.

7. Prevenire lo stress

La tensione interna può peggiorare i sintomi esistenti o addirittura scatenare attacchi di asma. Pertanto, cerca di ridurre lo stress nella vita di tutti i giorni e, soprattutto, di evitare lo stress sul lavoro. Meditare o imparare speciali tecniche di rilassamento può aiutarti a rilassarti. L’esercizio fisico regolare riduce anche lo stress e fornisce pace interiore.

Leave a Reply

Your email address will not be published.