7 rimedi casalinghi per l’alitosi

Cause: come si sviluppa l’alitosi?

Secondo la Camera bavarese dei dentisti, un tedesco su quattro soffre di alitosi (alitosi). L’alitosi non è solo temporaneo, ad esempio dopo aver mangiato cipolle, aglio o alcune spezie.

Ci sono molte ragioni per l’alitosi: la maggior parte delle cause può essere attribuita alla nostra flora orale. Innumerevoli batteri e altri microrganismi si depositano nelle nostre bocche, che trovano lì le condizioni di vita perfette nell’ambiente caldo e umido. I batteri si trovano sopra e tra i denti, nelle fessure, sulla mucosa e soprattutto sulla lingua. A causa di una scarsa igiene o di problemi ai denti e alle gengive, i batteri possono moltiplicarsi molto bene, tanto che il naturale equilibrio della flora orale viene scosso e il respiro perde sempre più freschezza.

I batteri nella cavità orale si nutrono di cibo avanzato e cellule morte. Quando si decompongono, si formano composti di zolfo, responsabili del cattivo odore. Soprattutto, gli alimenti contenenti grassi e proteine ​​come latte, formaggio o pesce forniscono nutrimento ai batteri.

Alitosi: prestare attenzione a un’accurata igiene orale

Pertanto è lavarsi i denti regolarmente e accuratamente Obbligatorio per prevenire infiammazioni e carie. La tua igiene orale include anche la pulizia della lingua con un raschietto per lingua e la pulizia degli spazi tra i denti con spazzolini interdentali o filo interdentale.

Anche un salivazione vivace è importante per una flora orale sana, che espelle gli avanzi di cibo dalla bocca. Se c’è troppo poco flusso, i batteri si moltiplicano più facilmente. Pertanto, la maggior parte delle persone ha l’alitosi al mattino. Quando dormiamo la notte, produciamo meno saliva e la nostra bocca si secca.

Disturbi del naso, dei seni paranasali o della gola può anche essere responsabile dell’alitosi. Un tratto digestivo malato – che si tratti di allergie alimentari, ostruzione intestinale, ulcere allo stomaco, gastrite, esofagite e bruciore di stomaco – può anche causare l’alitosi.

Se hai l’alitosi a lungo termine o persistente, dovresti indagare sul problema e consultare un medico.

Questi rimedi casalinghi aiutano con l’alitosi

1. Erbe fresche
Masticare qualche foglia di prezzemolo, menta, semi di finocchio o camomilla aiuta a fine pasto con un forte odore e se si ha l’alitosi. La clorofilla e gli oli essenziali delle erbe legano gli odori e assicurano un alito fresco in pochissimo tempo.

2. Aceto di mele
Mescolare un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere di acqua tiepida e fare i gargarismi con il collutorio naturale per qualche minuto. L’aceto di mele è noto per il suo effetto antibatterico e può quindi prevenire l’alitosi. Se non hai l’aceto di mele a portata di mano, mangia una mela. Le sue sostanze vegetali secondarie agiscono anche contro i batteri.

3. Bicarbonato di sodio
Il risciacquo con bicarbonato di sodio neutralizza l’alitosi, rimuove delicatamente la placca dalla lingua e riequilibra il valore del pH in bocca. Metti mezzo cucchiaino in un bicchiere di acqua tiepida e risciacqua bene la bocca due volte al giorno.

4. Zenzero
Lo zenzero ha un effetto antinfiammatorio e antibatterico ed è quindi un popolare rimedio casalingo per il raffreddore. Ma il tubero aiuta anche contro l’alitosi. O prepari lo zenzero come un tè o sgranocchi un pezzettino.

5. Limone
Il frutto acido è noto per le sue proprietà antibatteriche. Inoltre, gli oli essenziali di limone assicurano un alito fresco. Succhia un pezzo di limone per qualche minuto – scegli la frutta non cerata. L’aspirazione stimola anche il flusso di saliva, che assicura la rimozione dei batteri che causano cattivi odori.

6. Tiraggio dell’olio
Hai mai sentito parlare di oil pull? Prima di lavarti i denti, prendi un sorso di olio d’oliva spremuto a freddo, di cocco o di lino, muovilo attraverso la bocca per cinque-dieci minuti e tiralo attraverso gli spazi tra i denti. Con l’estrazione dell’olio, le tossine vengono rimosse dalla mucosa orale, che vengono espulse con l’olio dopo l’uso. A lungo termine, questo dovrebbe ridurre la crescita batterica.

7. Rinuncia allo zucchero
Lo zucchero favorisce la carie e costituisce la base alimentare per i batteri. Pertanto, cerca di ridurre il consumo di zucchero per non dare ai batteri un terreno fertile e per garantire una sana flora orale. Un consiglio: dopo aver consumato cibi e bevande zuccherate, dovresti bere un bicchiere d’acqua per eliminare parte dello zucchero dalla bocca.

Leave a Reply

Your email address will not be published.