5 benefici per la tua salute

Cosa c’è nel peperoncino?

le persone possono cinque gusti differiscono, la nitidezza non è uno di questi. In effetti, “sapore” è dolore. Alcuni componenti dei cibi dal sapore “piccante” a volte provocano una grave irritazione dei recettori del calore e del dolore sulla nostra lingua. Il palpito infuocato, caldo e lancinante che i peperoncini in particolare provocano nella nostra bocca è puro dolore. Non sorprende che il cibo piccante non piaccia a tutti. Le opinioni divergono, soprattutto quando si tratta di peperoncino. I baccelli infuocati hanno rovinato molti pasti e lasciato ricordi dolorosi. In realtà dovremmo mangiare cibi piccanti molto più spesso. Perché il caldo – e soprattutto i peperoncini – hanno molti comprovati effetti positivi sulla nostra salute. I peperoncini sono anche ricchi di buoni nutrienti e vitamine, circa 100 grammi:

  • Carboidrati (8,8 grammi)
  • Fibra (1,5 grammi)
  • Grassi (0,4 grammi)
  • Proteine ​​(1,9 grammi)
  • Vitamina C (144 milligrammi)
  • Vitamina B6 (0,51 microgrammi)
  • Provitamina A (48 microgrammi)
  • Ferro (1 milligrammo)
  • Potassio (322 milligrammi)
  • Capsaicina (da 0,01 a 6 grammi a seconda del tipo di peperoncino)

a proposito: La piccantezza di un peperoncino si misura in unità di Scoville. Un peperoncino ha circa 0-10 Scoville, un peperoncino tra 100 e 500, la salsa commerciale Tabasco circa 5.000 Scoville e uno spray al peperoncino per l’autodifesa contro gli umani ha fino a 300.000 Scoville. Il peperoncino attualmente più piccante del mondo è la razza “Carolina Reaper”, il baccello misura circa 2.200.000 Scoville.

Questi sono gli effetti dei peperoncini piccanti

1. Effetto antibatterico

L’alcaloide capsaicina rende i peperoncini piccanti. Nel nostro corpo, la sostanza attiva i recettori del calore e del dolore. Ciò che a volte è doloroso, ma ha alcuni benefici per la salute. Quindi La capsaicina ha un effetto antibatterico e antinfiammatorio. Di conseguenza, la sostanza del peperoncino non solo fa durare più a lungo cibo e piatti, ma aiuta anche a combattere batteri e infezioni nel nostro corpo. La capsaicina stimola anche la produzione di acido gastrico. Ciò rende difficile la moltiplicazione dei batteri che ingeriamo dal cibo nel nostro tratto digestivo.

Anche emozionante: Leggi quali cibi evitare per prevenire l’infiammazione nel corpo > >

2. Miglioramento della circolazione sanguigna

I peperoncini favoriscono la circolazione sanguigna e fanno funzionare la circolazione. Quello contenuto nei baccelli La capsaicina dilata i vasi sanguigni. Più sangue raggiunge anche i vasi più piccoli del nostro corpo, uno dei motivi per cui il cibo piccante ci fa arrossire. Questo aumento del flusso sanguigno può anche aiutare ad alleviare il dolore muscolare. I cerotti termici, ad esempio, si basano sulla capsaicina, che irrita le cellule della pelle, aumenta il flusso sanguigno e fornisce così calore curativo. Il flusso sanguigno stimolato può anche essere benefico per la salute del cuore e aiutare a prevenire le malattie delle arterie. L’effetto di promozione della circolazione sanguigna del peperoncino piccante può essere efficace anche per il mal di testa. Se viene stimolato il flusso sanguigno nel cervello, a volte i peggiori sintomi dell’emicrania possono essere alleviati.

Assolutamente da sapere: Scopri quali insetti stanno influenzando la tua circolazione >>

3. Sistema immunitario forte

Anche le difese dell’organismo beneficiano dei peperoncini piccanti. La nitidezza stimola cioè flusso di sangue alle nostre mucose a. Le mucose forti possono combattere batteri e inquinanti esterni molto meglio delle mucose secche con scarsa circolazione. Inoltre, il peperoncino è ricco di altri importanti nutrienti che hanno effetti positivi sulla nostra salute. La vitamina C in 100 grammi di peperoncino da solo corrisponde al 173% del fabbisogno giornaliero. La vitamina A e il ferro sono importanti per la produzione dei globuli rossi, che hanno una funzione di segnalazione in caso di infezioni imminenti.

4. Cuore sano, cervello sano

Sappiamo da tempo che la dieta mediterranea è particolarmente sana e facilmente digeribile. In uno studio di alcuni anni fa, i ricercatori italiani hanno esaminato in modo esplicito le proprietà salutari dei peperoncini nell’ambito della dieta mediterranea. A tal fine, sono stati osservati e valutati i dati sanitari di oltre 22.000 residenti della regione mediterranea che consumavano regolarmente peperoncino in un periodo di otto anni. I risultati: i soggetti che consumavano peperoncini quattro volte a settimana ne avevano uno 40% in meno di rischio di morte per infarto come una muffola al peperoncino. Anche il rischio di morire a causa di un ictus è diminuito fino al 50 per cento tra coloro che hanno mangiato molto peperoncino.

5. Migliora l’umore

Il peperoncino ha un effetto positivo sul nostro umore. Poiché la capsaicina nei piccoli agitatori stimola i nostri recettori del dolore, il nostro cervello reagisce come sempre nelle situazioni dolorose: rilascia gli ormoni della felicità. Queste endorfine alleviano il dolore, sollevano il nostro umore e ci rendono felici. Chiunque apprezzi i peperoncini in quantità moderate e gradi di piccantezza può beneficiare di un naturale colpo di felicità e rallegrare il proprio umore.

Video: Buono a sapersi – Questa parte del peperoncino è la più piccante

Leave a Reply

Your email address will not be published.