3 rimedi casalinghi provati e testati che sono stati dimenticati

3 rimedi casalinghi provati e testati che sono stati dimenticati

L’autunno e l’inverno sono il periodo dei brutti raffreddori. Di norma, un’infezione lieve è innocua e si risolve dopo pochi giorni. Soprattutto, prometti un rimedio rimedi casalinghiche aiutano in modo naturale: usiamo il tè con il miele per una tosse ostinata, puliamo il naso chiuso con l’inalazione e un impacco caldo e umido è benefico per il mal di gola.

Esistono innumerevoli altri rimedi casalinghi, alcuni dei quali sono stati quasi dimenticati. Quindi è giunto il momento di ricevere consigli dalle nostre nonne e di fare affidamento sui seguenti rimedi casalinghi collaudati che sono estremamente promettenti.

3 rimedi casalinghi consolidati e quasi dimenticati per il raffreddore

Pronto soccorso per il raffreddore: pediluvio ascendente

Un pediluvio è la cosa giusta per riscaldare rapidamente i piedi freddi. Ma anche con un raffreddore imminente, un pediluvio ascendente può aiutare molto bene. Grazie all’acqua calda, i vasi sanguigni si espandono e il flusso sanguigno e la circolazione vengono stimolati. Nella fase iniziale di un raffreddore, gli agenti patogeni possono essere combattuti in questo modo.

Ecco come funziona: Prendi una ciotola alta o siediti sul bordo della vasca da bagno. Riempi la ciotola o la vasca con acqua per coprire i piedi. La temperatura dovrebbe essere di circa 35 gradi. Riempire gradualmente con altra acqua calda fino ai polpacci. La temperatura dovrebbe essere di circa 40 gradi. Immergi le gambe per circa 10-15 minuti, poi indossa un paio di calze di lana e riposa per circa mezz’ora.

Mancia: Se lo desideri, puoi aggiungere all’acqua additivi come oli essenziali o sali.

Il tuttofare: calze di sale

Un altro rimedio casalingo che stimola idealmente anche la circolazione sanguigna sono le calze di sale calde. Aggiungere circa 15 grammi di sale a mezzo litro di acqua tiepida. Prendi dei calzini di cotone e immergili nell’acqua salata. Quindi strizzalo bene, indossalo e mettiti un paio di calzini di lana. Dovresti indossare i calzini di sale per almeno un’ora o anche durante la notte. La circolazione sanguigna viene stimolata grazie al sale – ideale non solo per il raffreddore, ma anche per tutti i tipi di altre malattie come la gotta. Consigliato anche per un’infezione dell’orecchio medio: basta mettere la calza di sale dietro l’orecchio – riscalda e allevia il dolore.

Se tossisci: prendi lo sciroppo di ravanello

Forse stai già cercando un cucchiaio di miele o succo di cipolla per sbarazzarti di una fastidiosa tosse. Ma hai mai bevuto lo sciroppo di ravanello? No? Allora è giunto il momento! A causa degli oli di senape che contiene, il tubero è antibatterico ed espettorante. Perfetto per preparare uno sciroppo per la tosse sano e naturale con pochi ingredienti. Tutto ciò di cui hai bisogno è un po’ di miele e ravanello.

Come preparare lo sciroppo di ravanello:

  • Lavare il ravanello e tagliare la parte superiore. Usando un coltello o un cucchiaio, estrai il tubero. Forare più volte il fondo con un coltello.
  • Quindi riempire il ravanello con circa tre cucchiai di miele e posizionare il ravanello su un bicchiere.
  • A poco a poco, il miele gocciola attraverso i fori sul fondo nel barattolo.
  • Quando tutto il miele sarà passato, chiudi il barattolo e conservalo in frigorifero. Conservato al fresco, lo sciroppo di ravanello si conserva per alcuni giorni.

Prendi due cucchiaini tre volte al giorno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *