3 errori che fanno peggiorare la tosse

La tosse non è una malattia indipendente, ma è uno dei sintomi di un raffreddore ed è una reazione di difesa naturale del nostro corpo per liberare le vie aeree da agenti patogeni o sostanze come il muco. Di norma, un raffreddore guarisce dopo pochi giorni senza ulteriori complicazioni. La tosse può essere suddivisa in due tipi:
– tosse secca, irritante senza formazione di muco: La tosse è dura e secca e talvolta può essere dolorosa. Gli attacchi di tosse sono spesso innescati da piccoli stimoli. Di solito è causato da un’infezione virale.
– tosse produttiva con formazione di catarro: La tosse produttiva con formazione di muco, che di solito è causata da un’infezione virale o batterica, è meno sgradevole e dolorosa. I sintomi di accompagnamento sono febbre, naso che cola o raucedine. Per facilitare la tosse e sciogliere il catarro, puoi prendere un sedativo della tosse.

Tuttavia, non dovresti prendere la tosse alla leggera: una tosse prolungata può anche avere gravi conseguenze e trasformarsi in bronchite o addirittura polmonite. Per non aggravare ulteriormente la tua tosse e recuperare più velocemente, dovresti quindi evitare questi tre errori:

1. Tossisci troppo forte

Per liberare le vie aeree congestionate, proviamo a tossire. Questo crea molta pressione sui bronchi, che nel peggiore dei casi possono ferirsi e sviluppare piccole lacrime. A causa di ulteriori attacchi di tosse, questi non possono guarire e sono ulteriormente danneggiati, il che a sua volta può innescare colpi di tosse. Per spezzare il circolo vizioso, dovresti abituarti a tossire in modo diverso e più dolcemente. Controlla il riflesso della tosse tossendo delicatamente nell’incavo del gomito con le guance gonfie. Questo crea un cuscino d’aria nei polmoni, che impedisce alle sottili membrane dei rami bronchiali di colpirsi tra loro e di danneggiarsi nuovamente.

2. Ti prendi cura di te troppo poco

Anche se altrimenti non ti senti stanco e non hai altre lamentele, dovresti comunque concedere a te stesso e al tuo corpo un riposo sufficiente. Resta a casa, cerca di dormire a sufficienza e non fare esercizio. Il tuo organismo è indebolito e ha bisogno di tutte le difese immunitarie per curare adeguatamente la tosse. Inoltre, puoi ancora essere contagioso per un bel po’, anche se ti senti già meglio. Se non si vede alcun miglioramento dopo circa quattro o cinque giorni o se oltre alla tosse hai la febbre, dovresti consultare un medico.

3. Prendi il sedativo della tosse nel momento sbagliato

Un sedativo della tosse è utile per sciogliere il muco denso e rendere più facile la tosse. Inoltre, il sedativo della tosse impedisce ai batteri patogeni di depositarsi nel muco. Va quindi utilizzato solo per una tosse produttiva con formazione di muco e non per una tosse secca e irritante. Tuttavia, non dovresti assumere il sedativo della tosse per più di quattro o cinque giorni e assicurati di assumere il farmaco fino alle 16:00, se possibile, in modo che il muco viscoso possa essere sciolto e tossito durante il giorno. Per un sonno ristoratore sono utili i sedativi della tosse, che smorzano una tosse secca e irritante.

Leave a Reply

Your email address will not be published.